Lo Staff Alfa 164 ti da il benvenuto.
Se sei qui vuol dire che anche tu hai un CuoreAlfista.
Ti trovi nel tempio dell'Ammiraglia più bella di tutti i tempi, sali a bordo anche tu sulla 164.
Registrati, leggi e rispetta le regole, ed entra anche tu a far parte del mondo Alfa Romeo 164.
Si ricorda ai nuovi iscritti che è obbligatorio presentarsi nell'apposita area, se dopo 7 gg dall'iscrizione l'utente non si è presentato e non ha postato nessun messaggio nei forum, verrà temporaneamente sospeso.

Buon divertimento!
Lo staff di Alfa 164.

Webmaster 106kilowatt


 
PortalePortale  IndiceIndice  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  
   

Condividere | 
 

 Re-immatricolazione Alfa 164 TS

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Nero.non.percaso
Apprendista Alfista
Apprendista Alfista


Messaggi : 3
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 09.08.12

MessaggioTitolo: Re-immatricolazione Alfa 164 TS   Dom 12 Ott 2014, 15:28

Inserisco in off-topic lasciando eventualmente ad un amministratore il compito di spostare l'argomento dove ritiene più opportuno.
Ho una TS del 95 demolita per esportazione ma mai uscita dal territorio italiano, qualcuno ha esperienza su cosa serva fare per rimetterla in strada?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ciccio
Amministratore
Amministratore
avatar

Vergine Messaggi : 78
Reputazione : 22
Data d'iscrizione : 17.10.10
Età : 38
Località : Crotone

MessaggioTitolo: Re: Re-immatricolazione Alfa 164 TS   Dom 12 Ott 2014, 19:19

Buonasera e benvenuto,qui di seguito la procedura per la reimmatricolazione della 164 TS.Essendo del 1995 e non avendo compiuto i 20 anni anziche' dall'Asi si deve passare per il Riar in quanto include la 164 T.Spark nella lista chiusa quindi reimmatricolabile in quanto vettura di interesse collezionistico.


Reimmatricolare una macchina demolita
Nel caso si sia veramente interessati a rimettere in circolazione un'auto demolita ed ormai radiata dal PRA. 
Le condizioni necessarie perché ciò avvenga, sono le seguenti: 
- l'inclusione del modello nel gruppo di modelli iscrivibili all'ASI o a uno de tre registri storici di autoveicoli a esso equiparati;
- la perfetta efficienza; 
- l'assenza di un contributo statale per la rottamazione erogato relativamente a quella vettura.


Per le vetture con ancora la targa la procedura è relativamente semplice:
Infatti:
- ottenuto dal PRA l'estratto cronologico, è necessario portare l'auto al collaudo;
- con il documento rilasciato in questa sede, un'autocertificazione relativa alla proprietà del veicolo e una fotocopia di un documento d'identità di chi ha sottoscritto l'autocertificazione, ci si deve recare all'ufficio provinciale della Motorizzazione, dove, dopo il previsto collaudo, vengono emessi la nuova targa e la nuova carta di circolazione dell'auto.
Fatto questo, con la copia autentica della carta di circolazione ci si deve recare, entro 60 giorni, ad iscrivere l'auto al PRA, presso il quale si compila il modulo NP2/A ("modulo azzurro").
Le limitazioni per rimettere in circolazione veicoli costruiti da tempo non sono così restrittive: c'è una circolare della Direzione Generale della MCTC (la numero 170/86 del 15 settembre 1986) che considera immatricolabili i veicoli "muniti dei dispositivi previsti dal vigente Codice della Strada, con i temperamenti previsti dall'art. 146 (però del vecchio Codice, n.d.r.) per i veicoli di precedente costruzione"; trattasi, in pratica, di tutti quei veicoli d'interesse storico o collezionistico, che non sono, però, da confondere con i "veicoli d'epoca" ( non adeguati all'attuale Codice perché privi, ad esempio di freni anteriori).
Per questi veicoli, l'unica possibilità di circolare è rappresentata dai raduni, organizzati su determinate strade e a velocità ridotte (art. 60 del Nuovo Codice della Strada, comma 3, punto a).
Sono ammissibili alla circolazione le vetture prive di catalizzatore o di attacchi per le cinture di sicurezza; (punto 2.2 della circolare citata)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nero.non.percaso
Apprendista Alfista
Apprendista Alfista


Messaggi : 3
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 09.08.12

MessaggioTitolo: Re: Re-immatricolazione Alfa 164 TS   Mar 14 Ott 2014, 12:46

Grazie delle informazioni. Oggi ho parlato con un ispettore ASI che mi ha ulteriormente chiarito la situazione; la cosa sembra fattibile senza troppe difficoltà, vi aggiornerò.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
106kilowatt
Amministratore
Amministratore
avatar

Pesci Messaggi : 351
Reputazione : 23
Data d'iscrizione : 17.09.10
Età : 47
Località : Torremaggiore

MessaggioTitolo: Re: Re-immatricolazione Alfa 164 TS   Mer 15 Ott 2014, 20:22

Ok tienici aggiornati, sono informazioni utili, potranno servire a chiunque si trovi a gestire la stessa problematica. Wink

_________________
L'Amministratore e Webmaster

106kilowatt  pirat





Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://alfa164.forumattivo.info
Ciccio
Amministratore
Amministratore
avatar

Vergine Messaggi : 78
Reputazione : 22
Data d'iscrizione : 17.10.10
Età : 38
Località : Crotone

MessaggioTitolo: Re: Re-immatricolazione Alfa 164 TS   Lun 03 Nov 2014, 11:13

106kilowatt ha scritto:
Ok tienici aggiornati, sono informazioni utili, potranno servire a chiunque si trovi a gestire la stessa problematica. Wink

Esatto!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Re-immatricolazione Alfa 164 TS   

Tornare in alto Andare in basso
 
Re-immatricolazione Alfa 164 TS
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Off Topic :: Area Generale-
Andare verso: